PIETRO PALMISANO scultore pugliese

La Scultura  del Maestro Pugliese Pietro Palmisano,   fotografie di Massimo Nardi























 
 





Pietro Palmisano

                              

 

Pietro Palmisano vive ed opera ad Ostuni (BR), dove è nato nel 1946.

Si è diplomato presso l’Istituto Statale d’Arte di Lecce e dal 1971 ha insegnato educazione artistica nelle Scuole Medie, dedicandosi contemporaneamente all’arte scultorea.

Ha reso nota la sua ricerca dal 1986, anno della sua prima “personale” ad Ostuni. Ha partecipato a varie mostre collettive e rassegne in molte città a livello regionale e nazionale: Brindisi, Taranto, Lecce, Bari, Firenze. È tra gli artisti selezionati per Puglia – padiglione regionale 54^ Biennale d’Arte di Venezia 2011, nel 2012 per la II Biennale del Salento d’Arte contemporanea di Lecce e per la collettiva presso il MUST di Lecce nell’ambito del progetto espositivo MUSTINART. Generazioni a Confronto; 2013.

Costante nella sua ricerca è la stilizzazione delle forme pure, impersonali, ottenute attraverso una progressiva e sistematica eliminazione di attributi accessori. Su questa linea, mirando all’individuazione di un nucleo originario, ideale e concreto al tempo stesso, i volumi si dilatano nello spazio, diventano una presenza palpitante generata dal mistero cosmico.

Realizza opere in pietra, gesso, stucco, terracotta o in bronzo lucidato a specchio, per una lucentezza che aggiunge spazialità, cogliendo i riflessi dell’ambiente esterno, che è sintesi antinaturalistica e antiromantica del suo lavoro.

La sua produzione artistica attestata da lavori esposti in mostre personali e in opere pubbliche come “Risurrezione della carne”, monumento bronzeo per il cimitero di Locorotondo (BA), “San Francesco d’Assisi”, monumento bronzeo, Ostuni (BR), “Sant’ Egidio”, opera in bronzo, chiesa di san Pasquale di Taranto, ecc.

 Sue opere si trovano in collezioni private e pubbliche come il Museo d’arte sacra di Monteroni (Le) e il Museo mediterraneo dell’Arte Presente ( MAP) di Brindisi.

Su commissione della diocesi di Brindisi-Ostuni, ha inoltre realizzato “L’Evangelario”, opera in argento, donata al Santo Padre Benedetto XVI, in occasione della visita pastorale del 2008.

Alla sua attività si sono interessati quotidiani, periodici locali, riviste d’arte, TV regionali, Rai Uno, Rai Tre della Regione Puglia e della Toscana.

    
 

Studio d'arte, Viale Pola 23 - Ostuni (Brindisi) cell. 39 3339251329
e-mail piepalm@aliceposta.it 
Massimo Nardi

Post più popolari