"UP and Down: OLTRE IL LIMITE DELLA SUPERFICE"

 
UP and DOWN- OLTRE IL LIMITE DELLA SUPERFICIE
Up and Down-Su e Giù.
Avverbi, che possono proiettarci in mondi diversi, in situazioni differenti.
Modi di “vedere e vivere” il proprio rapporto con il mondo circostante, al di sopra e al di sotto di qualunque limite e apparenza .
Così ha inizio questo viaggio , nel quale cercheremo di esplorare il mondo circostante, sia quello delle nostre città, quindi “UP” con la collezione “Città Liquide” dell’artista Daniela Raffaele(ClitoRosso), contrapponendolo a quello delle profondità marine “DOWN”, attraverso il senso della bellezza con gli scatti fotografici " in immersione "di Vincenzo Paparella (Presidente dell'Associazione GRAVITà ZERO), aiutandoci così a cogliere ...la natura segreta dei luoghi secondo una concezione animista “per cui tutto è vivo e tutto ci parla”.
Il tema della mostra, intende infatti decifrare il paesaggio urbano e naturistico, attraverso una profonda e continua ricerca sull’ identicità dei luoghi, ma anche degl’esseri che ne fanno parte.
Lo sviluppo urbano indiscriminato, sta producendo la perdita della tipicità dei luoghi. Le metropoli, hanno alterato il rapporto tra uomo e paesaggio circostante, ma anche tra uomo e uomo…
Il desiderio di decifrare un “paesaggio” diviene così un operazione catartica di ricerca sull’uomo e sulla sua identità, cercando di rivelare la vera anima nascosta in ogni luogo, ma anche in ogni uomo.
Per quanto possibile, daremo ascolto, ad una coscienza troppe volte taciuta o repressa da uno scudo, quello della DIVERSITA’.
Diversa come può essere la percezione di un essere vivente sottomarino, ad occhi meno attenti può sembrare un fiore, ad occhi esperti è quello che realmente è…e agli occhi della maggior parte può essere quello che immaginiamo. Diversità che è legata ad una solo parola: VITA!
Molte volte la percezione della mente è solo quello che la mente vuol far vedere, è quello che la mente filtra come segnale comodo di quello che sa, ma in realtà tutto è diverso, tutto è vita.
Non crediamo nella diversità che” spaventa, destabilizza, condanna alla solitudine, che consegnata nelle mani del branco, deturpa, depriva, massacra, annienta”;non accettiamo la diversità come limite,bensì come ricchezza,qualunque forma lei abbia.
Ecco che il termine Down, prende un altro significato.
“E poi lui, il piccolo uomo dagl’occhi a mandorla. Occhi pieni di speranza, occhi pieni di aspettative, occhi pieni di desideri. Quegl’occhi a mandorla diventano gli occhi dell’autrice, mamma coraggio, che decide di mettere a nudo la propria anima, che prendendoci per mano ci accompagna nei meandri del suo cuore, nei sentieri della sua mente, gli stessi che hanno segnato la sua vita.”(tratto dal libro “Riflessi”di Geltrude Potenza).

Interverranno: Presidente dell'AIPD (BARI) Dott.ssa Mariella de Napoli ,Dott.ssa Rosa Fioriniello (Neuropsicomotricista dell’età evolutiva)Dott.ssa Liliana Bellavia( Psicologa-Psicoterapeuta Specialista in terapia relazionale) Pio Meledandri (Direttore Museo della Fotografia-Politecnico di Bari), Giuseppe Pignataro (fotografo professionista subacqueo) Raffaela Caifasso
(presidente dell’Associazione di volontariato CON.TE.STO.)
Vernissage e presentazione del libro ”Riflessi” - Il viaggio speciale di una mamma - di Geltrude Potenza
https://www.facebook.com/Riflessi-Il-viaggio-di-una-mamma-e-di-un-figlio-speciale-1515127018752853/
il 6 dicembre 2015 ore 18:30 presso La Pinacoteca di arte contemporanea “Domenico Cantatore” a Ruvo di Puglia (Ba)
Performance a cura di Erika Guastamacchia in collaborazione con Claudia Catalano dell’Associazione ALA DI RISERVA.
Le opere pittoriche e fotografiche saranno esposte dal 7 al 13 dicembre 2015 c/o la Clitorosso art Gallery P.zza Felice Cavallotti25 a Ruvo di Puglia (Ba) .
11 dicembre 2015 ore 19.00 c/o Clitorosso Art gallery presentazione a cura della libreria Pagine al Caffè del libro "Nel Profumo dei Gigli" di Vita Iaia di Lupo Editore.
https://www.facebook.com/nelprofumodeigigli/?pnref=story






DANIELA RAFFAELE-CLITOROSSO
titolare della “ClitoRosso Art-Gallery” in piazza Felice Cavallotti n.25-26 a Ruvo di Puglia (Ba),dove attualmente vive e lavora.Artista poliedrica,spazia dalle arti figurative alla performance non disdegnando un impegno nella realizzazione di Flashmob per la sensibilizzazione su temi sociali.
Nei suoi lavori, siano essi dipinti, scultore in TM e vetro o in terracotta, oppure opere propriamente decorative, si manifesta un’espressività originale e personale, che culmina con l’utilizzo, quale supporto, di materiali di riciclo (parabole di televisione, parti di elettrodomestici, scuri di finestre, …) in grado di realizzare una metamorfosi tale da renderle “arte”. La sua gestualità si esalta nei cromatismi ricchi di pathos, lasciati gocciolare o stesi spavaldamente con fluenti pennellate sulla superficie pittorica; tonalità vibranti di colore, poi, sfumano i contorni delle forme in emozioni sofferte, nelle quali si congiungono immaginazione e realtà in un intenso senso metaforico. Nella sua carriera annovera numerosi premi e riconoscimenti nel panorama artistico,come il “Premio Lorenzo il Magnifico” per la Biennale di Firenze nel 2009,e la selezione tra i 10 finalisti per la partecipazione a “Paleocontemporanea2013”.

VINCENZO PAPARELLA

ll percorso di un fotografo subacqueo è pressocchè simile per tutti
coloro che, a vario livello, si sono accostati al mondo sommerso e amano
il mare in ogni sua forma.
Quando il numero d'immersioni subacquee diventa tangibile allora bisogna
escogitare qualcosa che ti crei stimoli e sfide continue nelle discese
in questo fantastico mondo: il mare.

Dal grande rispetto del mare deriva la preferenza a portare a casa
trofei fotografici sempre più belli e particolari, immortalando momenti
e situazioni sconosciute alla maggior parte della gente.
Adora la macrofotografia subacquea e tutto ciò che la vita sommersa
offre all'acuta macchina da presa, immancabile in ogni immersione.

Si è immerso in molti mari del mondo, ha partecipato a diversi concorsi
fotografici dal 2014 vincendo anche un premio speciale alla gara in
estemporanea internazionale di Montecarlo (Monaco), aggiudicandosi il
premio speciale della giuria.


GELTRUDE POTENZA
Nata a Montescaglioso (Mt) dove attualmente risiede,è stata docente di tecnologia e da sempre impegnata nel sociale e nel volontariato.E’ stata Presidente dell’Associazione Italiana persone Down Onlus,sezione provinciale di Matera dal 2000al2010,nonché responsabile per l attività e la conduzione di progetti sociali per diversamente abili e corsi formativi sull’autonomia personale per adolescenti con Sindrome di Down.Referente del coordinamento di associazioni operanti nel settore socio-sanitario della provincia di Matera e componente del Gruppo di .lavoro Interistituzionale Provinciale Ufficio Scolastico Regionale della Basilicata,Centro dei Servizi Amministrativi Area di Matera.Membro della Commissione provinciale Tripartita per le politiche del lavoro e promotrice della costituzione della F.I.S.H.(Federazione Italiana per il superamento dell’Handicap) e vicepresidentessa della stessa.

Post più popolari