OLIO è ARTE

 
 
COMUNICATO STAMPA OLIO è ARTE ..
MOSTRA “OLIO D'ARTISTA”
O.C. DELLA RIFORMA FONDIARIA
Via Madonna della Stella, 3...
70000 - Palo del Colle (BA)

CONTATTI

info@oliopaladino.it
amministrazione@oliopaladino.it
segreteria@oliopaladino.it

60 anni di storia per diventare la più grande cooperativa d'Italia

Dal 1957 è ciò che unisce più di 600 produttori olivicoli del comprensorio barese in una cooperativa. Siamo l'Oleificio della Riforma Fondiaria, Paladino: una realtà cooperativa tra le più grandi d'Italia per base sociale e quantitativi conferiti e trasformati.



vernissage 24 giugno 2017 ore 19,00

La mostra “Olio d'artista” resterà aperta da sabato 24 giugno a domenica 30 luglio, dal lunedì al venerdì dalle ore 16.00 alle 18.00.
PALO DEL COLLE - L’olio è arte. A Palo del Colle è una affermazione ovvia, quasi banale. In un paese votato alla produzione olivicola in molti sanno che produrre olio di qualità è un’arte antica che richiede una vocazione altrettanto antica. Sapere, tecnica e ispirazione: sono tre componenti che accomunano il processo produttivo a quello creativo. E quando i due processi si confondono, l’arte “deborda” valicando il limen entro il quale vige ordine e razionalità, tutto diventa fluido. Ciò che “sta dentro” (l’olio) perde di valore e “ciò che sta fuori” (la latta in metallo) esce alla scoperto palesandosi come “espressione d’arte”: la lattina da involucro/contenitore diventa simulacro, parvenza di realtà. Senza una “sostanza” diventa la sublimazione di una “forma”.

E’ con queste premesse che l’Oleificio Cooperativo della Riforma Fondiaria, Paladino organizza la mostra “Olio d’artista”, curata da Francesco Sannicandro ed allestita da due artisti di primissimo piano nel panorama culturale nazionale, come Massimo Nardi e Angela Regina i quali presenteranno una installazione coerente con le opere esposte. I locali della Masseria didattica dell’oleificio ospiteranno dal 24 giugno sino al 30 luglio una settantina di opere con altrettante firme prestigiose, frutto di una selezione operata dai curatori. Settanta “oggetti d’arte” sintesi di interventi artistici ispirati che tendono ad elevare l’oggetto dalla sua funzione di contenitore per diventare coagulo di significati.

«Nella mostra Olio d’artista – afferma il curatore Francesco Sannicandro- è l’oggetto stesso che si trasforma in opera d’arte e nel contempo vede realizzarsi la perdita del suo valore d’uso: perde la funzione originale per acquisire altre proprietà, estetiche, simboliche, allusive, analogiche, allegoriche, in taluni casi persino anagogiche […] non siamo nel campo della riciclart, giacché non si tratta di oggetti che hanno già esaurito la loro funzione e attendono di essere abbandonati o riciclati: le lattine e le bottiglie utilizzate sono tutte nel pieno della loro potenziale azione, nuove e non ancora “unte” dall’olio. Potremmo dire che non hanno avuto modo neanche di espletare la funzione per la quale sono state realizzate: contenere l’olio».

Ad arricchire il contesto una installazione creata a quattro mani dall’artista Massimo Nardi e dalla fotografa/performer Angela Regina. Il loro intervento sublima la vocazione della mostra, già votata a porre sul piedistallo un oggetto/non oggetto (la latta esiste finchè c’è l’olio, dopo perde il suo valore): una installazione concepita come Unitas che trova la sua funzionalità nella decomposizione/ricomposizione.



Accanto a Nardi e Regina, la mostra ospiterà opere di ARTISTI:

Dario Agrimi - Franco Altobelli - Evita Andujar - Alessandro Boezio - Antonia Bufi – Loredana Cacucciolo - Vito Capone - Gaetano Cariello - Miki Carone - Giovanni Carpignano - Mariangela Cassano - Pierluca Cetera - Daniela Chionna - Antonio Cicchelli - Mimmo Ciocia - Angela Consoli - Daniela Corbascio -Angelo Cortese - Franco Cortese - Flavia D’Alessandro - Amedeo Del Giudice – Antonio delli Carri - Paolo Desantoli - Paolo Desario - Pietro De Scisciolo - Gianni De Serio - Amalia Di Lanno – Antonio Di Michele - Pietro Di Terlizzi - Rita Fasano - Carlo Fusca - Leonardo Gambini -Francesco Garbelli – Letizia Gatti – Antonio Giannini – Marco Giberti - Claudio Grenzi - Enzo Guaricci - Nicola Illuzzi - Iginio Iurilli -Yumiko Kimura - Beppe Labianca - Gabriele Liso - Walter Loparco - Christian Loretti - Salvatore Lovaglio - Vito Maiullari - Marina Mancuso - Jara Marzulli - Vincenzo Mascoli - Antonio Menichella - Claudio Micchetti - Ezia Mitolo - Enzo Morelli - Pippo Patruno - Jasmine Pignatelli - Daniela Raffaele - Conetta Russo - Massimo Ruiu - Francesco Sannicandro - Grazia Savoia – Lino Sivilli - Maddalena Strippoli - Beppe Sylos - Vania Elettra Tam - Paolo Tinella -Tommaso Tosiani - Giuseppe Vallarelli -Antonella Ventola - Claudia Venuto - Michele Zaza - Zhenru Liang

INFO

OLEIFICIO COOPERATIVO
DELLA RIFORMA FONDIARIA
Via Madonna della Stella, 3
70000 - Palo del Colle (BA)

CONTATTI

info@oliopaladino.it
commerciale@oliopaladino.it
amministrazione@oliopaladino.it
segreteria@oliopaladino.it

60 anni di storia per diventare la più grande cooperativa d'Italia

Dal 1957 è ciò che unisce più di 600 produttori olivicoli del comprensorio barese in una cooperativa. Siamo l'Oleificio della Riforma Fondiaria, Paladino: una realtà cooperativa tra le più grandi d'Italia per base sociale e quantitativi conferiti e trasformati.



vernissage 24 giugno 2017 ore 19,00

La mostra “Olio d'artista” resterà aperta da sabato 24 giugno a domenica 30 luglio, dal lunedì al venerdì dalle ore 16.00 alle 18.00.

Post più popolari