"Raffaello verso Picasso", dal 6 ottobre 2012 al 20 gennaio 2013 in Basilica Palladiana

La Basilica Palladiana restaurata riapre con una grande mostra curata da Marco Goldin sul ritratto e la figura, grazie al contributo della Fondazione Cariverona

 
E' una mostra di caratura internazionale ad inaugurare la Basilica Palladiana di Vicenza dopo l’imponente restauro che l’ha trasformata in un grande e moderno contenitore culturale. La realizzazione di questa straordinaria esposizione, sponsorizzata dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Verona, Vicenza, Belluno e Ancona, già sostenitrice del restauro del monumento palladiano, è stata affidata al direttore generale di Linea d’ombra Marco Goldin, curatore di mostre di grande successo.La mostra è realizzata anche grazie al contribuito di Comune di Vicenza, Linea d’ombra e dei due main sponsor, UniCredit e il Gruppo Euromobil dei fratelli Lucchetta.
La mostra s’intitola  “Raffaello verso Picasso – Storie di sguardi, volti e figure”.
L'inaugurazione è prevista per sabato 6 ottobre 2012. L'esposizione è visitabile a Vicenza fino al 20 gennaio 2013.
Divisa in quattro sezioni tematiche – che affrontano argomenti che vanno dal sentimento religioso alla nobiltà del ritratto, dal ritratto quotidiano allo sguardo inquieto del Novecento –, la mostra contiene un centinaio quadri, provenienti dai musei dei vari Continenti, che raccontano la storia del ritratto e della figura dal Quattrocento alla fine del Novecento. L’evoluzione di questo genere è raccontata facendo ricorso ai nomi più celebri dell’intera storia dell’arte: Raffaello, Botticelli, Mantegna, Bellini, Giorgione, Tiziano, Dürer, Cranach, Pontormo, Rubens, Caravaggio, Van Dyck, Rembrandt, Velázquez, El Greco, Goya, Tiepolo; gli impressionisti da Manet a Van Gogh, da Monet a Cézanne a Gauguin; i grandi pittori del XX secolo Munch, Picasso, Matisse, Modigliani, Giacometti, Bacon. Questi sono solo alcuni dei grandi artisti le cui opere proverranno da tutto il mondo.
Quindi senza puntare su un percorso articolato semplicemente nella successione dei secoli, il curatore della mostra, Marco Goldin, ha inteso privilegiare le relazioni stilistiche tra pittori che abbiano vissuto lontani tra loro anche centinaia d’anni.
Questa grande mostra è poi anche l’occasione per entrare in uno dei più celebri monumenti italiani, la Basilica Palladiana di Vicenza. Dopo cinque anni di restauro filologico, il capolavoro di Palladio viene restituito, proprio con questa esposizione, alla pubblica fruizione. L’allestimento della mostra, del resto, si inserisce, con il suo variare di passo e dimensione, con pareti e sale costruite appositamente, all’interno di quella meravigliosa “scatola” che è la Basilica.
Dal 2 febbraio 2013, la mostra si trasferisce poi per due mesi in un altro luogo magico, il Palazzo della Gran Guardia a Verona, proprio di fronte all’Arena.
Alla mostra "Raffaello verso Picasso" ne seguirà un'altra ugualmente eccezionale, per la qualità degli autori e delle opere presentate, oltre che per la ricchezza dei percorsi proposti, intitolata “Da Tiziano a Monet. Per una storia del paesaggio in Europa”. Questo evento sarà ospitato prima a Verona, alla Gran Guardia, e quindi nella Basilica Palladiana di Vicenza.

Per informazioni  e prenotazioni: consultare il sito dedicato a cura  di Linea d'Ombra (www.lineadombra.it).

Post più popolari