Robert Mapplethorpe


 
 
fino al 13 settembre 2015
Museo d’Arte Contemporanea Kiasma a Helsinki riapre le sue porte con una mostra personale di Robert Mapplethorpe, uno dei fotografi più importanti del 20 ° secolo. La retrospettiva è la presentazione più completa e ampia di lavoro e di carriera dell’artista mai sono apparsi in Finlandia. Ci , saranno anche  due mostre delle collezioni: Face to Face – Ritratto Ora e Elements.
Il fotografo americano Robert Mapplethorpe (1946-1989) ha vissuto una vita di passione a New York nel 1970 e ’80. Quella passione anche fatto la sua strada nella sua arte. Nelle foto di Mapplethorpe si fondono bellezza ed erotismo con dolore, il piacere e la morte. Mapplethorpe ha anche fotografato i suoi amici famosi, come Patti Smith, Andy Warhol e Richard Gere. Anche se solidamente ancorati nel loro tempo, le sue fotografie sono anche universali e di attualità anche oggi.
Composto da oltre 250 opere, la retrospettiva offre un’ampia panoramica dei periodi fondamentali della carriera di Mapplethorpe, dalle prime polaroid ai 1980 ritratti. Tematicamente, lo spettacolo va da nudi scultorei a ritratti e autoritratti, da nature morte a soggetti erotici. Arrivando da Parigi a Helsinki, la mostra di alto profilo è un’occasione unica per conoscere l’arte e la vita di uno dei più importanti artisti della fotografia del nostro tempo.
La mostra è stata curata da Kiasma Jérôme Neutres dal Grand Palais, Parigi con il direttore Pirkko Siitari e Chief Curator Marja Sakari da Kiasma ed è aperto fino 13 settembre 2015. La mostra è organizzata da The Finnish National Gallery – Museo d’Arte Contemporanea Kiasma e la Réunion des Musées Nationaux – Grand Palais, con la collaborazione della Fondazione Robert Mapplethorpe di New York.
Face to Face – Ritratto Now!13 marzo 2015-7 febbraio 2016Un ritratto tradizionale è un’opera d’arte che raffigura un individuo e rivela qualcosa del loro carattere, la personalità o la posizione. Ritrattistica come forma d’arte è cambiata radicalmente negli ultimi decenni come il concetto di identità è cambiato. L’idea di un “vero sé” che può essere catturato in una fotografia non è più considerata come sostenibile. Nuovi modi per raffigurare le identità diverse e mutevoli.
La mostra presenta opere provenienti dalle collezioni Kiasma e le altre opere d’arte contemporanea, attraverso il tema del ritratto. Mentre alcune delle opere sono tradizionali autoritratti, molti degli artisti si concentrano sul corpo o presenza fisica al posto del volto e somiglianza esterna. Alcune opere mostrano solo oggetti associati con una persona o un ruolo, mentre alcuni raffigurano una celebrità che l’artista non ha mai incontrato.


Nel corso dei secoli gli elementi sono stati utilizzati come concetto per comprendere la realtà. Filosofi greci antichi vedevano il mondo nella sua composizione di fuoco, acqua, terra e aria. Oggi la struttura dell’universo è studiata da fisici e cosmologi, e anche dagli artisti. Questa mostra esplora il nostro rapporto con il mondo e le forze della natura, attraverso opere d’arte dalle collezioni Kiasma.
I motivi delle opere spaziano dalle origini alla distruzione .  Alcune delle opere evocano stupore e terrore ispirate alla natura. D’altra parte, il rapporto con la natura è anche caratterizzato da scienza e ricerca e preoccupazione per la situazione ambientale.
Maggiori informazioni per i media:Marja Sakari, Chief Curator:
T +358 (0) 294 500 519 /
marja.sakari@kiasma.fiArja Miller, Chief Curator, Collections:
T +358 (0) 503361980 / arja.miller@kiasma.fi
Kiasma Comunicazioni:Piia Laita, Communications Manager:
T +358 (0) 40 590 8805 / piia.laita@kiasma.fiPäivi Oja, addetto stampa: T +358 (0) 40 575 1486 / paivi.oja@kiasma.fi
pubblica: 
Massimo Nardi

Post più popolari