"Francesco Schiavulli - Ex Libris", 18-31 dicembre 2017, Bari, Ars Toto, via Roberto da Bari 147



COMUNICATO STAMPA

FRANCESCO SCHIAVULLI
EX LIBRIS
“Mani che contano Sfogliano libri”


Ars Toto
Via Roberto da Bari 147, Bari
Lunedì 18 dicembre 2017, ore 18,30

Lunedì 18 dicembre 2017 alle ore 18,30, nel terzo appuntamento della Rassegna Culturale “ISOL-ART. Città, Isolato e Arti”, Ars Toto s.r.l.  presenta nella sede di via Roberto da Bari n. 147, nel Borgo Murattiano di Bari: EX LIBRIS “Mani che contano Sfogliano libri”, mostra personale e video installazioni di FRANCESCO SCHIAVULLI.

“ISOL-ART. Città, Isolato e Arti”, progetto ideato e promosso da Ars Toto con la collaborazione dei Dottori di ricerca in Storia dell’Arte Contemporanea dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro, si pone l’obiettivo di mettere in relazione le Arti contemporanee con il tessuto urbano, così come nelle due precedenti manifestazioni degli artisti Lino Sivilli e Michele Zaza.

FRANCESCO SCHIAVULLI, artista pugliese affermato in ambito nazionale e internazionale propone all’interno e all’esterno degli spazi della Ars Toto s.r.l. una serie di opere, un percorso attraverso dodici sculture che mettono al centro della riflessione comune il ruolo fondamentale del Libro nella storia dell’umanità.
La mostra-evento è sostenuta dalla Casa Editrice Cacucci – Bari, dalla Galleria CaggianoArte – Torino e da Claudia Spacciante della “MamApulia Food&drink” che, ispirata dal tema della mostra, preparerà per i visitatori la sua Opera di Gastronomia “GustArt”.
Questo evento è il primo appuntamento di un calendario ricco di manifestazioni culturali, che intendono favorire la partecipazione attiva dell’Isolato e dei suoi abitanti, anche con il coinvolgimento di Scuole e Associazioni Attive nel Centro Murattiano di Bari.

FRANCESCO SCHIAVULLI, (Bari, 1963). La sua ricerca nasce dal teatro ed è dedicata prevalentemente allo studio del corpo. Dall’esordio, una ritrattistica asciutta che mostra una sofferta partecipazione al tema sociale, giunge a una pittura dal cromatismo acceso, negata poi nei “quadri neri”. Si spinge alla conoscenza maniacale del corpo attraverso i suoi dettagli (Il misuratore di orecchie) e, con progetti multimediali, indaga l’identità umana e le emozioni, cercando di porre altri ritmi e percezioni, come nelle ‘macchine interattive’ in legno di risulta (VersoXverso, Manifattura Tabacchi di Bari) esposte in performance partecipate. In seguito realizza S.O.S.TE, installazione formata da cinque video e quattro manufatti in ferro tubolare, in cui si cela il mistero del ‘verde’ che sta all’interno del corpo umano. Ne La libreria del professore (“Intramoenia Extra Art” nei Castelli di Puglia) l’artista, “misuratore del marxismo”, costruisce un viaggio casuale, emozionale e concettuale nell’universo del pensiero materialista. La sua produzione, minima per numero ma intensa e spesso in progress, ha ottenuto riconoscimenti istituzionali come l’acquisizione del bassorilievo Il senso della vita per la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Bari e la selezione dell’Apulia Film Commission del video La passerella, passeggiata visionaria sul lungomare di Bari. Nel 2009 realizza Thanks, omaggio all’angelo Jan Fabre condiviso dal grande artista belga, per “SUPER sentieri neobarocchi tra arte e design a Lecce” (“Puglia-Circuito del Contemporaneo”). In seguito partecipa al festival “Zwart” (Zwolle, Olanda) ed espone al Museum De Fundatie le opere di VersoXverso; nel 2010 Achille Bonito Oliva lo coinvolge nella mostra Da Sopra, Giù Nel Fossato, nei fossati del Castello Svevo di Bari. Nel 2011 è presente con Il Trespolo di Claudio Mirel alla collettiva Sud Generation, organizzata a Polignano a Mare dalla Fondazione Pino Pascali. Partecipa alla 54. Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia, nella mostra Pino Pascali, Ritorno a Venezia, e alla sezione della Regione Puglia del Padiglione Italia (Complesso di Santa Scolastica, Bari). Sempre con la Fondazione Pascali, in collaborazione con Regione Puglia, Fondazione Gramsci di Puglia e Ministero della Cultura del Montenegro, partecipa alla mostra collettiva d’arte contemporanea presso il Museo Nazionale d’Arte Moderna di Cetinije. Nel 2012 è coinvolto con Il Trespolo di Claudio Mirel all’VIII Festival Internazionale di Danza Contemporanea (Venezia, Biennale 2012). Nel 2016 partecipa alla I edizione di “Casa Futura Pietra”, nell’affascinante sito archeologico degli Ipogei Capparelli di Siponto.


Inaugurazione: Lunedì 18 dicembre 2017, ore 18,30

Dal 18 al 31 dicembre 2017
Orari: dal lunedì al sabato, dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 17 alle ore 20

Ars Toto s.r.l.
Via Roberto da Bari 147
70121 – Bari

Info: +39 3358299389


Nicola Zito

Post più popolari