Al Teatro Massimo Century, nuova produzione del Codice Ivan


CENTURY
Vorrei girarmi indietro e poi guardare avanti, per capire meglio dove sono e dove sto andando.
Vorrei farlo con voi, perché ci sono cose che da soli non si possono fare.
Century è una di quelle.
 
Cagliari, Ridotto del Teatro Massimo, sabato 14 e domenica 15 maggio
 
concept Anna Destefanis
con Vanessa Podda, Anna Destefanis, Luca Lai, Emanuele Masillo, Otreblalusac, Thomas Rodgers, Viviana Pes, Valentina Deriu e 12 spettatori circa
setting Leonardo Mazzi costumi Desacrè, Salvatore Aresu produzione Compagnia B, Codice Ivan in collaborazione con Sardegna Teatro
 
 

 

Century, lo spettacolo che andrà in scena sabato 14 e domenica 15 maggio nel Ridotto del Teatro Massimo di Cagliari, rappresenta la fase conclusiva di una residenza in tre fasi, Secolo, Chen'annos e appunto Century, che Anna Destefanis e Leonardo Mazzi, membri del collettivo toscano di ricerca performativa Codice Ivan hanno condotto dallo scorso febbraio in Sardegna con la collaborazione della Compagnia B.

 

Century è un esperimento performativo, ispirato al gioco dei tableaux vivants. L’obiettivo è quello di trasformare, attraverso un improbabile quiz post-moderno, un quadro antico in una foto che immortali alcuni dei cambiamenti epocali degli ultimi cento anni. "Tra i tanti - dicono Anna Destefanis e Leonardo Mazzi - abbiamo scelto All’antica capitale della forte Sardegna, un trittico dipinto da Filippo Figari per la Sala del Consiglio Comunale di Cagliari. L’abbiamo scelto perchè ci sembra capace di raccontare una storia antica e moderna insieme, perché attraverso le figure che lo abitano parla di potere e dipinge relazioni, e perchè all’origine, nel dipingerlo, Figari aveva pensato ad un’opera capace di sublimare il destino di eterna dominata dell’isola".

 

 

Il progetto totale Secolo/Chentannos/Century nasce dal desiderio di creare, attraverso lo spettacolo dal vivo, un ponte tra l'opera pittorica e quella fotografica, tra il passato e il presente. Prendendo spunto, da una selezione di opere pittoriche, ambientate in Sardegna, di alcuni dei più famosi pittori sardi del XIX secolo ( tra cui Filippo Figari, Stanis Dessy, Mario Delitala, Ciusa Romagna), il progetto intende creare un ciclo di eventi performativi accomunati dalla capacità drammaturgica di produrre opere fotografiche e video che possano ritrarre, “fermare” in un immagine le trasformazioni culturali e identitarie avvenute sul territorio e più in generale nel mondo negli ultimi cento anni.

 

 

CODICE IVAN

Codice Ivan nasce nel 2008 dall’incontro di Anna Destefanis, Leonardo Mazzi e Benno Steinegger. Da subito il lavoro del gruppo si orienta principalmente verso le arti performative/teatrali ma avviando anche un percorso di ricerca altamente multidisciplinare attraverso l'utilizzo anche di altri formati e altri linguaggi (installazioni, video e mostre). Riceve il Premio Scenario 2009 e il TransartPrize 2011.

Attualmente la struttura del gruppo ha acquisito una struttura più fluida, in cui il collettivo si apre continuamente a nuove autonomie e autorialità.

 

Anna Destefanis nasce a Sassari nel 1980. Performer, regista e pedagogista, appassionata di antropologia. Si laurea col massimo dei voti all'Università di Firenze con una tesi in estetica contemporanea, investigando il rapporto tra pedagogia degli affetti e tecniche di ricerca teatrale. Prosegue gli studi al Goldsmiths College di Londra, specializzandosi nelle arti performative contemporanee ed esplorando i rapporti tra queste e le loro derive e contaminazioni con altri linguaggi. E' membro fondatore di Codice Ivan del quale firma collettivamente tutte le opere prodotte dal 2008 al 2014. Dal 2014 inizia la propria ricerca da solista lavorando a progetti performativi, performance site specific e video.

 

 

 

UFFICIO STAMPA

Giuseppe Murru

giuseppemurrustampa@gmail.com ­ tel. 3466675296

 pubblica :
Massimo Nardi

 

 

 

 

 

Post più popolari